I PENNELLI: Occhi

Salve donzelle,

oggi ci dedichiamo alla rubrica We should know e più precisamente a quegli articoli dedicati ai pennelli, avevamo iniziato parlando di quelli per il viso, mentre oggi parleremo di quelli utili per il make-up degli OCCHI.

Prima di entrare nel vivo della questione ci tengo a ribadire il solito concetto che ormai sicuramente vi avrà ammorbato: io non sono esperta, e per esperta intendo una persona che ha studiato, che ha una particolare dote o che semplicemente ha lavorato sodo tanto da avere una certa esperienza alle spalle, per tanto tutte le informazioni che troverete di seguito, come in tutti i miei post,  sono il risultato di lunghe ricerche o ancora più probabilmente delle mie personali esperienze.

Detto ciò, andiamo al succo del post, oggi vedremo insieme quali pennelli sono utili per realizzare un trucco quanto meno decente sugli occhi e anche quali sono utili per definire o disegnare le sopracciglia, e dunque:

pennelli da stesura

Per poter ottimizzare i risultati, e quindi scegliere il pennello adatto, bisogna analizzare prima qualche punto, quali:

  • La texture del prodotto;
  • la conformazione del nostro occhi;
  • i risultati che si vogliono ottenere.

I pennelli mostrati in foto, utili per la stesura dell’ombretto, vanno bene sia per gli eyeshadows in crema che in polvere, infatti la loro forma a lingua di gatto e le setole compatte, permettono all’unisono di prelevare il prodotto nella giusta quantità e di stenderlo su tutta la palpebra in maniera omogenea.

E’ importante a mio avviso non applicare l’ombretto sugli occhi con movimenti orizzontali utilizzando il pennello come se fosse un pennarello con cui colorare una superficie, ma per avere buoni risultati è sempre meglio pressare o picchiettare il prodotto sulla palpebra, soprattutto per alcuni ombretti in crema.

I due pennelli in foto sono i miei preferiti tra quelli che possiedo, uno é della Essence, molto economico e l’altro dell’Avon. Ovviamente come avevo anticipato nel post precedente, ci sono diverse marche che producono o vendono pennelli, come Mac, Sigma, Zoeva, Real Techniques e tanti altri ancora.

Questi rientrano nei miei preferiti perché non avendo una palpebra molto grande ed omogenea mi permettono di essere il più precisa possibile. Entrambi poi, sono anche utili per ricreare (solo con la punta) la forma a V tendente verso la piega dell’occhio sulla parte finale della palpebra.

Pennelli di questo tipo si trovano ovunque e soprattutto in tutti i set che possiamo facilmente reperire, quello della Essence comunque lo consiglio vivamente perché per il prezzo così modico è davvero un ottimo pennello, e poi con quello che risparmiamo evitando di acquistare pennelli di brand di lusso, possiamo permetterci qualche chicca come rossetti, fondotinta, ecc. Lo trovate in praticamente tutte le collezioni di Essence, ogni volta con un nuovo design sul manico, io ne ho comprati almeno 4 negli ultimi due anni, perché utilizzando sempre lui e lavandolo sovente tende un po’ ad usurarsi e le setole ad allargarsi, ma per il prezzo che ha, vale la pena comprarlo di nuovo.

pennelli da sfumatura

Per questa tecnica ci sono un’infinità di pennelli differenti per setole, “punte”, lunghezza ecc, alcuni più utili e altri meno. Ad esempio, alzi la mano chi di noi non ha almeno una matita nera con l’UTILISSIMO sfumino in gomma o spugna sull’altra estremità (vedi pennello Avon sopra)?

Si trovano quindi in commercio pennelli con setole più dure o più morbide, più larghe o più compatte, più grandi o più piccole a seconda della precisione che ci serve, e appunto anche e soprattutto a seconda della forma e grandezza del nostro occhio.

Ad oggi, avendo l’occhio sfigatello e piccolino, non ho ancora trovato il pennello da sfumatura dei miei sogni, ma penso che tenterò la fortuna a breve con quelli di Zoeva, perché ho visto che ne ha veramente tantissimi anche abbastanza piccoli.

Vediamo quelli in foto:

Quelli super economici presi su Aliexpress dentro ad un set, sono abbastanza validi anche se leggermente grandi per me. Uno è un classico pennello a punta con le setole compatte ma abbastanza morbide, utile per le sfumature più intense, o per esempio per creare un Cut Crease. L’altro é “angolato”, ovvero da un lato ha una punta arrotondata e dall’altro è smussato di piatto, questo lo utilizzo o per sfumature con colori non troppo distanti tra loro, oppure per illuminare la zona dell’arcata sopraccigliare, oppure ancora lo utilizzo di punta per definire la piega dell’occhio.

Quelli al centro sui toni dell’azzurro, di Neve Cosmetics, sono un recentissimo acquisto, e qui mi sono fatta fregare dalle immagini e dalla fretta perché alla fine sono risultati troppo grandi, ancora una volta, per il mio occhio. Sono comunque ottimi pennelli, anzi sono sicuramente i migliori tra quelli che vedete. Il Teal ha le setole morbide e non troppo compatte, va bene quindi per sfumare la parte alta dell’occhio (l’ultima sfumatura) senza troppa precisione, il Turquoise invece ha setole più compatte ed ottimo per tutte le sfumature su larga scala, almeno nel mio caso.

Gli ultimi due infine, sono i miei prodi pennelli marchiati Essence, economici, longevi (a parte quello Lilla che tende dopo alcuni lavaggi a dividersi in due pezzi) e stacanovisti! 😀 Quello verde è un pennello a punta con setole abbastanza rigide e compatte, adatto per le sfumature di precisione, scurire la parte finale dell’occhio e a sfumare la rima inferiore, quello lilla invece va bene per le sfumature finali e con colori non troppo distanti tra di loro, in quanto le setole sono un po’ troppo morbide e larghe.

pennello precisione

Passiamo ora ai pennelli di precisione che dovrebbero distinguersi per la loro grandezza, le setole compatte e discretamente rigide.

Questo della Neve è per me ormai fondamentale, infatti lo utilizzo per sfumare la matita sia nella rima superiore che inferiore, per utilizzare un ombretto come eyeliner, creare una linea netta (poi da sfumare) sulla piega dell’occhio per un cut crease o per definire al meglio la parte finale, magari più scura, dell’occhio. Posso dire con certezza che è stato uno dei pochi acquisti davvero utili.

Altro pennello che potrebbe sostituire in parte il Pink Definer di Neve è il pennello labbra della Essence, che essendo piatto e con le setole non troppo lunghe, può diventare utile in alcune occasioni anche per gli occhi.

pennelli eyeliner

L’eyeliner è un tasto dolente per me, perché appunto con gli occhi che mi ritrovo, o faccio una meravigliosa linea sottile oppure via di struccante e arrivederci alla prossima! Per questa ragione ho abbandonato da un po’ di tempo ormai i classici pennelli obliqui, ad esempio quelli della foto che sono entrambi validissimi pennelli, quello dell’Avon è un po’ più “cicciotto” mentre quello della Essence è ultra piatto, e quindi leggermente più preciso. A questi quindi, ho preferito un pennello comprato in un comunissimo negozio del fai da te, con la punta super sottile e non troppo morbida, altrimenti sarebbe quasi impossibile essere precisa, unica pecca è il manico che è davvero lunghissimo e un po’ scomodo da utilizzare davanti allo specchio!

pennelli per sopracciglia

Vediamo infine i pennelli utili per stendere sulle sopracciglia sia i prodotti in polvere che quelli in crema. Sono niente di più che i pennelli angolati che avete visto sopra. Quello dell’Avon come dicevo è cicciotto e quindi lo utilizzo quando lascio le sopracciglia quasi al naturale, mentre quello della Essence, essendo molto piccolo e sottile é ottimo per disegnarne i contorni e riempirle. L’ultimo è un vecchio acquisto della Beauty&Trends, con il quale mi sono sempre trovata super bene, che ora ha lasciato il posto agli altri due semplicemente per la sua forma un po’ troppo grande per i miei gusti.

Il consiglio finale ragazze belle, é quello di evitare di comprare set, lo so, piacciono a tutte, me compresa, ma a lungo andare di ogni set salveremo solo pochi pennelli e a quel punto conviene investire direttamente in quello che è più utile per noi. Altra cosa importante è non credere che se un pennello viene venduto per le labbra sia per forza da utilizzare solo per le labbra, ad esempio; molti pennelli vanno bene per ricoprire più ruoli e alle volte capiterà che un pennello sarà migliore in un’operazione al quale lo avete destinato voi rispetto a quella per la quale è stato venduto!

Con questo è tutto, passo la parola allo studio…ehm, no scusate, me so confusa! 😀

Come sempre se vi va, fatemi sapere quali sono i Vostri pennelli preferiti, cosa ne pensate delle mie scelte, e tutto quello che vi pare! 😀

Bacioni,

003

Annunci

2 thoughts on “I PENNELLI: Occhi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...